Carissimo [...],

ti ringrazio moltissimo per le belle parole. Sono convinto ancora una volta che sei veramente molto preparato con la musica classica, e sicuramente il critico musicale più attendibile della regione. Di questo ero convinto 15 anni fa, quando ci siamo incontrati, e ne sono ancor più convinto oggi. Hai veramente saputo cogliere, per esempio, le finezze del primo tempo dell’Incompiuta quando dici che ho voluto fortemente alternare l’uno con certi passaggi con il tre, senza però dare la banalità dell’uno.

Grazie veramente per aver riscontrato questo particolare.

Se mi permetti c’è un citazione incorretta sul titolo iniziale quando tu dici: con due ore scarse di prove se non si dispone di uno strumento affidabile. Ci sono state due prove da tre ore l’una. La prima fatta il giorno 4 di Gennaio e la seconda ad Isernia. Credo che sia importante questo dettaglio e apprezzerei molto se tu potessi cambiarlo. Pur rimanendo convinto che l’orchestra è stata uno strumento affidabile.

Sono le 6.00 del mattino qui a Princeton e come vedi sono già al lavoro in preparazione del prossimo concerto che si terrà qui fra pochi giorni.

Ti auguro ancora una volta buon anno con la speranza di avere un vero e proprio festival di musica classica anche ad Isernia.

È tutto per il momento e a presto

Fernando Raucci

da Fernando Raucci (9.1.2007) a proposito di http://www.beckmesser.it/IS.2007.01.05.php






2316






· · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · · ·